Il parere di Giulia a proposito del video “Les années de plomb, une tragédie italienne” di Nicolas Glimois

Euro Italiano 1° Euro Italiano Terminale Risorse audio e video

Giulia vi racconta come ha reagito al video sugli anni di piombo.
http://www.figlidipasteur.eu/wp-content/uploads/2020/04/Commento-video-anni-di-piombo-GIULIA.mp3

8 thoughts on “Il parere di Giulia a proposito del video “Les années de plomb, une tragédie italienne” di Nicolas Glimois

  1. Guardando il video, Giulia è rimasta scioccata, in particolare scoprendo il ruolo degli Americani durante gli anni di piombo. Secondo me, è perché ha imparato tante cose che non sapeva sul proprio paese. Come lo dice, per lei, gli anni di piombo significano brigate rosse e Aldo Moro, mentre il video espone anche la colpevolezza dell’estrema destra, dei servizi segreti e degli Americani.

  2. Secondo me, Giulia si sente davvero preoccupata da questa scura storia del suo paese. Giulia sembra scioccata dalla verità nascosta dallo Stato perché anche oggi il paese sembra voler nascondere questo periodo storico, ma la trasmissione le ha anche permesso di conoscere più in dettaglio questi anni di piombo.

  3. Secondo me, possiamo sentire che la storia dell’Italia è molto importante per Giulia. La visione del governo è molto importante perché rappresenta il potere. Per controllare il popolo, tutto è permesso (negli anni di piombo) per dare un’immagine “positiva” del governo o delle persone che hanno un po’ di potere, e per dare un’immagine “negativa” dell’opposizione anche se si deve usare la disinformazione per manipolare la popolazione. Quindi, quando la popolazione scopre la verità, può sentirsi persa perché non sa più di chi fidarsi.

  4. Nel suo commento, Giulia dice che quando ha visto il documentario, è stata scioccata. Racconta anche che questo periodo della storia italiana è stato un periodo scuro, di forte paura e di tensione. Le violenze erano utilizzate politicamente. Forse lei aveva quest’impressione di tensione quando sentiva parlare degli anni di piombo, e lo dice chiaramente: la verità fu nascosta alla popolazione, e non è ancora tutta rivelata. Penso che abbia scoperto cose nuove nel documentario, e che le immagini degli archivi e le rivelazioni siano uno shock per molti italiani.

  5. Il parere di Giulia a proposito di questo periodo storico è molto interessante. Ci spiega molto bene come la disinformazione e la strategia politica di “tensione” ha fatto che il popolo italiano abbia una visione molto sfocata di questi anni. Cosi, la reazione di Giulia mi sembra logica, perché sicuramente ha provato attraverso quello che ha visto et sentito in Italia, questa sensazione di sapere unicamente una parte della verità (ha parlato di memoria/storia “disseminata”).

  6. Si vede che Giulia si sente davvero impegnata nella storia del suo paese, nonostante il fatto che gli anni di piombo erano anni di segreti per la popolazione. E ancora oggi, lo Stato rende questo argomento sensibile, ed evita di raccontare la “verità”, che è stata cambiata, riscritta a favore dello Stato e dell’estrema destra…
    Quindi, anche Giulia era un po’ disinformata; e questo spiega perché questa trasmissione sembra averla scioccata, a causa delle nuove cose che l’hanno resa consapevole di tutto.
    Penso che il suo commento sia molto utile per noi, perché fa una conclusione su questo argomento degli anni di piombo con il punto di vista di un’italiana, e allora ci permette di capire che questi anni rappresentano davvero uno dei periodi più difficili del paese.

  7. Secondo me, la reazione di Giulia mostra bene che gli italiani sono ancora toccati, scioccati da questi anni neri della storia italiana.
    Quello che mi ha sorpreso è di vedere che ancora oggi in Italia, tanti elementi sono nascosti e che le autorità cercano ancora di proteggere l’estrema destra e gli americani allora che ci sono prove dell’importante impegno dell’estrema destra e dei neofascisti nella violenza e gli attentati (come quello di piazza Fontana) degli anni di piombo.

  8. Secondo me, nel video Giulia prende a cuore la storia degli anni di piombo perché è la storia del suo paese. Penso che sia difficile per tutti gli Italiani ricordarsi quest’epoca. Di più, quest’evento ha evidenziato degli orrori tra uomini solo per motivi politici, molte vittime e molti morti per niente, a causa di attentati e una Grande Paura per gli abitanti.

Lascia un commento